“Andrà tutto bene – Gli scrittori ai tempi della quarantena”, un e-book per aiutare l’ospedale di Bergamo

Andrà tutto bene – Gli scrittori ai tempi della quarantena” è l’e-book pubblicato oggi, 9 aprile 2020, da Garzanti. L’intero ricavato sarà devoluto all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, zona tra le più colpite dall’epidemia del Co.vid.19.

“Dalle loro case, ventisei scrittori tra i più importanti del panorama italiano hanno dato un senso a questi giorni scegliendo di fronteggiare l’emergenza con le armi della letteratura”.

Ritanna Armeni, Stefania Auci, Alice Basso, Barbara Bellomo, Gianni Biondillo, Caterina Bonvicini, Federica Bosco, Marco Buticchi, Cristina Caboni, Donato Carrisi, Anna Dalton, Giuseppe Festa, Antonella Frontani, Enrico Galiano, Alessia Gazzola, Elisabetta Gnone, Massimo Gramellini, Jhumpa Lahiri, Florence Noiville, Clara Sànchez, Giada Sundas, Silvia Truzzi, Ilatia Tuti, Marco Vichi, Andrea Vitali.

“Tutti loro sono convinti che le parole, i libri, le storie, uniscano. Creano vincoli invisibili che spezzano ogni barriera. Mentre leggiamo non siamo mai soli. E siamo forti. E tutto appare come sarà. Perché andrà tutto bene”.

Nella nota dell’editore, Stefano Mauri, si legge che questo libro è dedicato ai librai, di cui in questo momento siamo orfani. Se ne aspetta la riapertura per ricominciare con le nuove uscite.

“Io credo – scrive l’editore – che questo libro sia importante. E’ importante la fotografia dell’uomo in un momento nel quale è costretto a un grande ripensamento: delle relazioni sociali, della vita quotidiana, dei veri valori che contano, e del suo posto su questo pianeta”.

E io non potevo non comprarlo sia perchè tra gli autori ce ne sono molti che amo, sia perché il fine è davvero nobile. Far del bene leggendo è una cosa che possiamo fare tutti, a maggior ragione adesso che siamo a casa (visto che ci resteremo ancora un po’).