“Sotto la luna che ride”, il nuovo sorprendente romanzo di Michele Fierro

Sorprendente è la prima parola che mi viene in mente per definire il nuovo romanzo di Michele Fierro. Una “penna giovane” che sta dimostrando una grande capacità e complessità nella sua scrittura. Sotto la luna che ride è un giallo poliziesco molto diverso dal romanzo d’esordio dell’autore, Il mare intorno …

La maestra Cristina: “Così faccio innamorare i bambini della lettura”

“Domani portate coperta, cuscino, sacco a pelo, calze antiscivolo e il vostro libro preferito”.  Così la maestra Cristina Ghidoni, di Cernusco sul Naviglio, annuncia ai suoi studenti di quinta elementare il “Pomeriggio di lettura”, un’iniziativa di promozione della lettura originale che piace ai genitori, ma soprattutto ai bambini. Abbiamo scelto …

Sofia, 11 anni: i libri fanno venire una voglia pazzesca di imparare

Oggi vi presentiamo Sofia Tommasi, una piccola grande lettrice di 11 anni. L’abbiamo intervistata durante la sua vacanza in Grecia. Nel solo periodo estivo (che non è ancora finito) Sofia ha letto ben 17 libri! E a brevissimo pubblicheremo anche le sue recensioni perché siamo onorati di annunciarvi che Sofia …

Quando mi riconoscerai, di Marco Erba: “La vita non è mai dietro, è sempre davanti. Sempre”

Dopo il grande successo di “Fra me e te”, (leggi la recensione“), Marco Erba è tornato in libreria con “Quando mi riconoscerai“, edito da Rizzoli. Il romanzo si snoda su due piani temporali: uno inizia negli anni ’30 ed è la storia di Rodolfo e Italo, due gemelli che condividono tutto, …

Cernusco Città che legge. Intervista al sindaco Ermanno Zacchetti

In occasione della terza edizione del BookFestivalBar di Cernusco sul Naviglio (Mi), organizzato da Clio – Cultura, Libri, Idee, Opportunità  all’interno del primo festival del Libro e della Lettura promosso dal Comune di Cernusco, il blog Qui si legge ha intervistato il sindaco Ermanno Zacchetti per la rubrica “Il comodino“. …

Il silenzio addosso. Sofferenza, solitudine e speranza nel nuovo romanzo di Stefania Convalle

Chiara ha perso suo figlio e non si dà pace. “Orbite oculari dove non si intravede lo spazio vitale che traluce da pupille che sanno di esistere”. La sua sofferenza è talmente violenta da impedirle di tornare a vivere. Si affida alle mani della “sciamana” Carolina, l’unica che riesce a …