Donato Carrisi e “Il gioco del Suggeritore”: dov’è finito il male?

Evidenti tracce di uno sterminio familiare (padre, madre e due bambine gemelle) senza il rinvenimento dei cadaveri, portano la polizia ad arrestare, a seguito di una telefonata anonima, un uomo con il corpo ricoperto di numeri tatuati cui nessuno riesce a dare un nome e che diventa, per tutti, Enigma.

La giudice Joanna Shutton coinvolge nella difficile indagine Mila Vasquez, ottima agente che però, un anno prima, ha deciso di lasciare la polizia e il mondo globalizzato per rifugiarsi in riva a un lago, lontana dalla tecnologia, con la sua piccola Alice.

La giudice informa Mila che Enigma ha il suo nome tatuato sul polso e, solo per questo, la poliziotta accetta di provare a sbrogliare la matassa concedendo alla giudice solo 24 ore.

In queste 24 ore Mila, però, si renderà conto della trappola fatale in cui il suggeritore l’ha fatta cadere e non avrà scelta: dovrà trovare il modo di uscirne per salvarsi.

Non delude mai, Donato Carrisi. Ti prende e ti trascina con forza dentro al suo libro esattamente come Enigma riesce a trascinare Mila Vasquez proprio dove vuole: a vedere la nuova casa del male, la rete.

“Ci hanno detto che internet era una rivoluzione indispensabile. Ma nessuno ha previsto quanto ci sarebbe costato”

E’  proprio nel mondo della rete che Mila dovrà affrontare la sfida del suggeritore, è lì che vedrà di cosa sono capaci gli uomini di fronte al buio che li chiama.

E’ dal buio che vengo. Ed è al buio che ogni tanto devo ritornare.

L’uscita di un romanzo di Carrisi è, per me, un evento. Per giorni mi preparo per essere pronta a staccare dal mondo e a tuffarmi nelle sue pagine, disposta a cambiare i ritmi della routine quotidiana: non dormo più, non mangio più agli orari stabiliti ma solo quando un capitolo finisce, chiedo comprensione da parte di marito e figli per tutto il tempo della lettura.

Il ritmo incalzante, i colpi di scena, i temi trattati, le riflessioni suscitate, fortunatamente fanno consumare il libro in pochissimi giorni così la mia famiglia può tornare alla normalità. Almeno fino alla prossima uscita di un romanzo del re indiscusso del thriller.

La scheda libro

Il gioco del suggeritore

di Donato Carrisi

Longanesi

Donato Carrisi
Donato Carrisi
L’uomo dei miei…incubi 🙂