E’ giusto spiegare ai bambini anche quelle che “Sono cose da grandi”?

Sono cose da grandi, di Simona Sparaco. Einaudi Stile Libero

La maternità rende fragili di fronte alla paura di non preparare adeguatamente i nostri figli all’impatto col mondo. E’ vero che, come ha fatto Simona Sparaco nei primissimi anni di vita di suo figlio, tendiamo a proteggerli dalla violenza, dalla guerra, dalle brutture, perché li vediamo troppo piccoli per capire ma è anche vero, come intuisce l’autrice, che ci sono le parole giuste per spiegare ai piccoli le “cose da grandi”. Siamo noi che dobbiamo trovarle.

Simona Sparaco, di fronte alle immagini della strage di Nizza del 14 luglio 2016, decide di affrontare la paura di spiegare il mondo anche se “dentro ogni madre c’è anche una bambina che piange. La puoi sorprendere quando diventa violenta, aggressiva, e dice che non ce la fa più. Quando il senso di responsabilità si fa opprimente, quando è la paura a prendere il sopravvento“.

E così, parole dolci e delicate lambiscono i grandi temi e abbracciano il figlio Diego che restituisce alla mamma espressioni e parole da piccolo uomo.

Parole ed espressioni che ogni mamma vede o ha visto nei propri figli e che ben fa Simona Sparaco a mettere nero su bianco perché, almeno lì, rimangano per sempre.

P.S. Da accompagnare con l’ascolto di “A modo di tuo”, di Elisa

Rispondi