Greta legge #Scrivimiancora, un libro per chi crede nel vero amore

Se c’è un libro, della letteratura contemporanea, che riesce a descrivere quanto l’amore possa essere “inutilmente” complicato, questo è Scrivimi Ancora.  Leggendo questo libro mi è venuta in mente una rinomata leggenda giapponese, quella del “filo rosso”: se le anime di due persone sono destinate a stare insieme, esse sono legate da un filo rosso invisibile e indistruttibile, che le unisce per sempre. Il filo potrà rovinarsi, annodarsi mille e mille volte, ma mai rompersi; allo stesso modo, i due amanti potranno anche essere separati, lontani, persino non conoscersi, ma alla fine il filo che li unisce li farà congiungere e le loro anime finalmente fondersi l’una con l’altra.

In questo libro vediamo Rosie e Alex, i due protagonisti dublinesi, che fin dalla tenera età capiscono di essere migliori amici. La loro relazione nasce a scuola, tra bigliettini e risatine scambiate durante le ore di lezione. Dai bigliettini si passa ai messaggi adolescenziali, per poi giungere alle e-mail una volta che entrambi sono diventati adulti. Attraverso le loro “lettere”, il lettore sbircia nella vita di Alex e Rosie e osserva le complicate vicende e prove che la vita mette loro davanti: parliamo del trasferimento di Alex negli Stati Uniti, della bambina che Rosie avrà alla fine del liceo, dei fidanzamenti e dei loro matrimoni falliti. Attraverso queste vicende, i due protagonisti crescono, non solo anagraficamente ma anche spiritualmente: diventano dei veri e propri adulti, pur conservando quella scintilla di fanciullezza che li lega fin da piccoli. Qualsiasi cosa sia ciò che li separa, viene però indubbiamente sradicata, prima o dopo. Il loro rapporto è infatti troppo forte per poter essere cancellato via. Tant’è che entrambi, dopo essere stati separati a lungo e ormai sulla soglia dei 50 anni, si ritrovano per un’ultima volta, stavolta per sempre.

 

Lo stile di Cecelia Ahern è semplice e conciso, anche se a volte leggermente confusionario (probabilmente ciò dipende maggiormente dall’impostazione con cui la scrittrice ha deciso di sviluppare la storia). Più che un libro per tutte le età, questa è più una storia per “gli inguaribili romantici”, di quelli che credono nel vero amore, nonostante gli intricati percorsi che questo compie.

 

Di Greta Chimienti

 

 

La scheda libro

#Scrivimiancora

di Cecelia Ahern

Ed. Rizzoli – Best BUR

Scrivimi ancora Qui si legge