La gemella sbagliata: quando fai uno scherzo e chi ci casca è…la vita

La gemella sbagliata, Ann Morgan – Piemme

Helen, Ellie: nomi assonanti che appartengono a due gemelle identiche ma distinguibili una per la treccia, l’altra per i codini. Gemelle identiche ma Helen ha una forte personalità rispetto a Ellie e alla sua fragilità mentale di cui forse ha colpa il cordone ombelicale che le si è stretto al collo al momento del parto. Impossibile confonderle, quindi, almeno fino a quando le bambine decidono di giocare allo “scambio”: Helen si veste, si pettina e si comporta come Ellie ed Ellie come Helen.  Uno scherzo riuscito con gli amici e perfino con la mamma. Uno scherzo così riuscito che anche la vita vera ci casca: Ellie inizia a essere Helen in modo così convincente da costringere la gemella a vivere intrappolata nell’idea che gli altri hanno di Ellie. La profezia che si autoavvera…

Rabbia, impotenza e suspence si intrecciano nei capitoli che parlano del passato ma che sono scritti al presente e in quelli del presente che sono scritti al passato.

Ma la curiosità di sapere come va a finire vince sulla destabilizzazione che si prova nel leggere lo sviluppo della storia.

Perchè la vita “… è tutto un equilibrio sopra la follia”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *