Sofia legge “Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa”

“Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa”, di Luis Sepùlveda, mi è piaciuto moltissimo perché, secondo me, c’è tanta immaginazione quanta realtà. E’ la bellissima storia di un giovane capodoglio del colore della luna che, incaricato dal capodoglio anziano, deve proteggere quattro vecchie balene magiche: queste balene di giorno sono quattro vecchie donne dalla lunghissima chioma bianca della popolazione lafkenche (gente del mare) che abita sulla terraferma. Di notte diventano quattro balene che hanno il compito di portare i lafchenke morti su un’isola chiamata Mhoca dove, un giorno, saranno tutti riuniti.

Una notte il giovane capoglio dal colore della luna vede in avvicinamento i … BALENIERI e, per proteggere le quattro balene, si fa inseguire in alto mare e poi rovescia la barca a remi con cui volevano arpionarlo. “Torneremo a prenderti Mocha Dick“, gli urlarono arrabbiati dandogli il nome dell’isola in cui l’avevano avvistato.

“Il mio mondo è fatto di silenzio…sulla superficie, invece, risuonano incessanti il fruscio del vento, il fragore delle onde, le grida dei gabbiani e dei cormorani e, a volte, la voce dell’essere meno adatto a vivere sul mare. L’uomo”.

Da allora in poi, il giovane capodoglio, la balena bianca, divenne l’obiettivo di molti balenieri che riuscì sempre a scacciare finchè una notte due navi catturarono e uccisero le quattro vecchie balene.

Il giovane capodoglio aveva fallito il suo compito di proteggerle e il suo gruppo non avrebbe mai più potuto concludere il grande viaggio verso l’sola di Mocha. Per questo decise di vendicarsi diventando egli stesso “l’implacabile giustizia del mare”.

Questo libro mi ha insegnato che la cosa più importante è il rispetto dell’altro, sia esso una persona, un animale o la natura.

Al termine del libro si legge che la leggenda cui si ispira il libro è quella che ha ispirato il famoso romanzo “Moby Dick“.

La scheda libro

Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa

di Luis Sepùlveda

Guanda

Sepulveda