Sofia legge e commenta “Tutti giù per aria”, di Rosella Postorino

Tutti giù per aria” è la storia di Tina, una bimba un po’ troppo perfettina, brava a scuola ma non tanto simpatica ai suoi compagni proprio per il suo carattere di precisina. Un giorno, mentre gioca a palla con i compagni, la palla finisce nel fiume e lei, forse per rendersi più simpatica, si tuffa per andare a riprenderla. Ma la palla si allontana sempre di più e Tina nuota e nuota, finisce addirittura in una cascata scoprendo di avere più coraggio di quanto pensasse. Per fortuna viene salvata da una strana signora mongolfiera, Gianna Baloon, che la trasporta in un bel villaggio in un giorno di fiera. Qui vivono bambini e adulti che sembrano felici e indaffarati per una caccia al tesoro. Per farle asciugare i vestiti bagnati, Gianna Ballon porta Tina da un parrucchiere speciale che acconcia i bambini non come vogliono i genitori ma come vogliono i bambini. Questa è una parte che mi è piaciuta molto. Il parrucchiere si chiama Gian Luigi Davide (detto Giangi), mia madre dice che esiste davvero un parrucchiere che si chiama più o meno così. Giangi ha un aiutante, Luigi Brezzolino, che asciuga i capelli con aria intestinale non proprio profumata 🙂 e infatti i bambini devono tenere una molletta da bucato sul naso. Ho trovato questa cosa troppo divertente!

Qui Tina si fa fare un’acconciatura da girasole e diventa una bimba ben diversa da quella noiosa che si pettina tutte le mattine allo stesso modo.

Durante la fiera Tina conoscerà tanti personaggi e si divertirà un sacco ma soprattutto scoprirà che anche le persone non perfette possono essere molto simpatiche.

Questo libro mi è piaciuto perchè la protagonista cambia durante la storia. All’inizio è un po’ antipatica ma poi, piano piano, capisce che le persone ti amano di più se sei buffa e unica piuttosto che perfetta.

E il finale è bellissimo, ma non ve lo posso raccontare…

 

La scheda libro

Tutti giù per aria

di Rosella Postorino

Salani Editore

Tutti giù per aria