Sotto le stelle, sopra il cielo. Un toccante rapporto madre-figlia nel romanzo di Aisha Bushby

Sotto le stelle, sopra il cielo è il romanzo per ragazzi della giovane Aisha Bushby. La protagonista di chiama Safiya e ha 13 anni, i suoi genitori sono separati. Vive col padre ma periodicamente trascorre del tempo con la madre, brillante avvocato. Safiya, gamer super appassionata del videogioco Fairy Hunters, ha un gruppo di amici con i quali non va sempre d’accordo perché gli interessi iniziano a essere diversi: qualcuna ha già il fidanzato e trascura le amiche, qualcuno fa il bulletto, insomma ognuno è alla ricerca della sua strada fuori e dentro il gruppo e alle prese con le tempeste tipiche dell’età. “Quell’ l’età – spiega l’autrice – in cui si fa fatica a esprimere con onestà sentimenti e emozioni“.

Safiya ha, infatti, da poco iniziato il suo percorso adolescenziale e, come fisiologico, sono arrivati i conflitti soprattutto con la madre. Dopo una accesa discussione, per la prima volta, saltano un weekend insieme. Non si parlano nè si messaggiano da qualche giorno, ma Safiya scoprirà presto che il silenzio della mamma non è dovuto all’arrabbiatura: si è sentita male ed è in coma.

“Mi dispiace di aver urlato, mamma. Scusa, scusa, scusa”

Queste sono le uniche parole che Safiya riesce a pensare mentre viaggia verso l’ospedale.

Nella camera la madre giace senza conoscenza. Il dolore di Safiya è grande tanto quanto il suo senso di colpa e la disperazione di non poterle parlare. Inaspettatamente, però, si trova catapultata in un mondo in bilico tra sogno, realtà e magia. Safiya ci mette poco a capire che dovrà usare tutte le sue abilità per districarsi in quello che sembra il “game” più importante della sua vita se vuole riavvicinarsi alla madre.

Un romanzo avvincente per i ragazzi, un linguaggio molto vicino al loro, una tecnica narrativa page turner.

Un libro toccante per i più giovani, ma anche per i genitori che, come me, hanno figli dell’età di Safiya e che vivono ogni giorno piccoli e grandi conflitti e occasioni di dialogo mancate segnate dalla grande paura di non riuscire ad accompagnare i propri figli fino a quando ne avranno bisogno.

Nel romanzo di Aisha Bushby ho letto parole a me molto vicine, mi sono commossa i fronte alla disperazione di Safyia e al suo bisogno di comunicare con la madre proprio nel momento in cui la vita ne richiede un affrancamento. Ho vissuto con la protagonista la necessità di tenerci stretti i ricordi e tutti gli strumenti che ci consentono di accedervi, come il profumo della madre che avrà un ruolo chiave nella storia. E ho sperato fino all’ultimo in un finale diverso, ma la vita non scrive mai i finali che vogliamo.

La scheda libro

Sotto le stelle, sopra il cielo

di Aisha Bushby

DeA

Sotto le stelle sopra il cielo