La tecnologia, strumento di libertà o di controllo? Gaia Gandini* recensisce “Sotto un cielo di carta” di Roberto Ritondale

  Odal vorrebbe poter toccare ancora la carta, sentirne la consistenza, annusarne l’odore, come faceva quando lavorava nella sua cartoleria, ma non può più farlo: vive nella Grande Nazione del Nord, nel periodo successivo alla Terza Guerra Mondiale, in cui un regime totalitario chiamato Controllismo ha abolito la carta per …

Il comodino di Roberto Ritondale, lo scrittore ambulante

  Roberto Ritondale, giornalista, si definisce scrittore ambulante perché gira l’Italia per presentare il suo libro spesso anche a domicilio “ovvero a casa dei lettori, senza chiedere nulla in cambio se non la presenza di una decina di amici e la degustazione di un caffè. Possibilmente buono! L’idea non nasce da un’esigenza commerciale, ma …