Tutto quello che siamo, Federica Bosco

6423094

“…forse è necessario che a volte accadano anche cose orribili perché riusciamo ad apprezzare quello che verrà dopo”.

Coinvolgente la storia della sfortunata Marina che non trova la sua strada nonostante sia dotata di talento e riesca a leggere perfettamente la triste realtà che la circonda.

Orfana di madre, un fratello piccolo da crescere e proteggere, un padre padrone, una matrigna opportunista, un ragazzo bellissimo e leggero, un altro ragazzo dolcissimo e sfuggente. Un’amica e un amico con cui condividere sogni e delusioni.

Una prova di maturità molto ben superata per Federica Bosco che riesce a dare una credibilissima voce a una diciannovenne, con un linguaggio semplice ma per niente scontato.

Ben costruita la trama e i personaggi che trasformano il lettore in hater o lover. Ottima l’idea dei M.I.B. ma non vi diciamo cosa sono. Leggete il libro, ne vale la pena.

“Non bisogna mai smettere di cercare la via d’uscita dal labirinto di specchi, perché l’uscita c’è sempre, a volte è a un passo da te”.

 

Rispondi